Il Percorso della camelia ci aiuterà a conoscere la Galizia da nord a sud, attraverso 12 pazos e giardini, di proprietà pubblica e privata, in cui questo misterioso fiore, su cui cadono numerose leggende, sarà il vero protagonista.
Nel nostro viaggio attraverso splendidi giardini legati al patrimonio storico della terra galiziana, vedremo quasi 8.000 varietà di camelia, entreremo in pazos con tradizione e storia e ci delizieremo, non solo con la botanica di quest’albero, ma anche con lo splendore e il fascino che donano agli angoli in cui si trovano.

Quando facciamo il percorso della camelia?

Quasi ogni periodo dell’anno è buono, in quanto le camelie hanno la straordinaria capacità di fiorire in diverse stagioni dell’anno. Primavera, autunno e inverno sono le stagioni in cui troveremo le camelie, anche se il loro periodo di fioritura “ufficiale” è l’inverno.
Vi consigliamo di scegliere questo periodo dell’anno per fare questo percorso particolare per il fascino di vedere fiori così colorati nella stagione fredda.

Da dove iniziamo il percorso della camelia?

 
Mapa ruta de las Camelias
 
I pazos e i giardini che fanno parte del Camelia Route si trovano nelle province di A Coruña e Pontevedra, quindi possiamo iniziare da nord, nella città di Bergondo (A Coruña) e finire a Vigo, o fare il percorso da sud, a seconda dell’itinerario che abbiamo segnato.
La maggior parte dei pazos e dei giardini non sono distanti più di 25 chilometri l’uno dall’altro, così possiamo visitarne diversi in un giorno.
 

Percorso della camelia: Che pace e giardini troverò?

1. Pazo de Mariñán

Situato a Bergondo (A Coruña), il giardino di questo leggendario pazo, quello che inizia con l’iscrizione “La nada, aquí”, su una lapide marmorea del molo, è diviso in due parti. Per arrivare e scoprire questo molo attraverseremo un labirinto di bossi con varie potature a forma di stelle, cerchi, fiori, scudi, tassi, corbezzoli, banane, ippocastani, allori, rose, azalee, edere ci accompagneranno nel nostro cammino in cui le camelia giapponesi, poste in una formazione atipica di 8+1, sono protagoniste silenziose della storia di questa casa con mistero.

2. Alameda di Santiago

Il ´pulmón´ di Santiago de Compostela, dopo aver visitato il Santo nella cattedrale, è un luogo di pellegrinaggio obbligato per i visitatori. 85.000 metri quadrati di giardino, in cui molti degli alberi fanno parte del Catalogo dei Singolari della Galizia, altri, come l’abete di Normandia, conosciuto come ‘La Perona’, come fu piantato nel 1947 per ricordare la visita di Evita Perón, hanno una storia alle spalle.
E sempre le camelie, con più di 65 esemplari della varietà japonica, con alcuni centenari, piantate nel 1858 per l’Esposizione Agricola, Artistica e Industriale, eclissano il resto.
Alameda de Santiago

3. Casa padronale di Santa Cruz de Ribadulla

Il giardino di questo pazo è considerato, per il suo valore botanico, paesaggistico e la sua diversità di vegetazione decorativa, il più affascinante della terra galiziana. E ‘stato nel XIX secolo, quando lo zio Ivan, che non era altro che Ivan Armada e Fernandez de Cordoba, ha notevolmente ampliato la presenza di camelie in questa casa.
Camminare tra le imponenti camelie, enormi magnolie, ulivi, ombú, felci australiane, palme di Washingtonia, o la quercia piramidale è un vero piacere per i sensi.

4. Casa padronale di Oca

Situato in A Estrada, è di proprietà del Duca e Duchessa di Medinaceli ed è dichiarato Sito di Interesse Culturale, tra l’altro dallo spettacolare giardino, che occupa 8 ettari, ed è conosciuto come la ‘Versailles galiziana’ o il ‘Generalife del Norte’.
Siamo accolti da un parterre circondato da sentieri di bosso perfettamente potati che ci condurranno a trovare camelie di oltre otto metri, azalee, rododendos, palme, querce, noci, castagni e betulle.
Vale la pena di richiamare l’attenzione su una barca di pietra posta al centro di uno degli stagni di questo pazo in cui due marinai con cannoni guardano le maestose ortensie ospitate nel loro letto.
Pazo de Oca

5. Casa Museo della Casa Rosalía de Castro

A Padrón, l’ex casa della scrittrice galiziana Rosalía de Castro, troviamo un piccolo ma conseguente giardino, con la pietra come protagonista, il verde del prato è il miglior contrasto per apprezzare i tappeti di camelie reticolate ibride di camelie reticolate rosso e forma rosa intorno all’albero quando si cade.
Al centro, la vite sotto la quale Rosalía de Castro scrisse le poesie raccolte in Cantares Gallegos, Follas novas e En las orillas del Sar. Un giardino in cui cultura e natura formano un perfetto connubio.
Casa Museo Rosalía de Castro

6. Casa padronale Rubianes

A Vilagarcía de Arousa troviamo questo Giardino di Eccellenza Internazionale che conta più di 4.500 esemplari di camelie di 800 varietà diverse. Per non parlare delle altre specie botaniche presenti in questo imponente giardino, curato con la massima cura fin dal XVII secolo.
Una visita obbligatoria a questo Pazo de Rubianes che nel XIX secolo ebbe il giardiniere del Campo del Moro del Palazzo Reale di Madrid, François Viet, per il suo ampliamento e che nel 2006 subì il flagello degli incendi che devastarono la Galizia, rinasce in tutto il suo splendore.
Pazo camelia

7. Pazo di Quinteiro da Cruz

A Ribadumia troviamo questa oasi di pace in cui, oltre a degustare un buon vino Albariño fatto in casa, vedremo fiorire più di 5.000 camelie di 1.500 varietà diverse.
Sul resto spiccano quattro varietà, la japonica, la reticolata e il fico (quest’ultimo premiato con la Camelia d’Oro nel Concorso Internazionale dedicato a quest’albero) e la sinensis, con cui si prepara il tè.
Hórreo

8. Pazo da Saleta

Nella città di Meis a Pontevedra troviamo un altro Giardino di Eccellenza Internazionale grazie alle sue camelie. E ‘stato progettato dal paesaggista Brenda Colvin, dopo che Robert e Margaret Gimson arrivarono in Galizia nel 1968 alla ricerca di un luogo per praticare il giardinaggio, la loro grande passione.
Camelie rosse, bianche, reticolate, viola…… danno vita a questo giardino che in inverno, il periodo di fioritura dell’albero, è un autentico spettacolo.

9. Casa padronale Lourizán

I suoi 54 ettari di bosco, tenuta e giardino, fanno di questo luogo un luogo che travolge il visitatore. Il pazo, la cui facciata imperiale e la cui scalinata è una vera meraviglia, era in origine una fattoria di cui si conserva una colombaia.
Ai nostri piedi un tappeto multicolore di questo leggendario fiore asiatico e guardandoci intorno scopriremo più di 2.000 varietà di alberi della geografia mondiale, molti dei quali inclusi nel Catalogo dei Singolari. Un must se si fa il percorso della Camelia.

10. Castello di Soutomaior

A Pontevedra, all’origine dell’estuario di Vigo, troviamo questo imponente castello del XII secolo e il suo giardino di 25 ettari con più di cento varietà di camelie, castagni secolari e alberi di tutti i continenti.
Rose e camelie competono in bellezza….. e colore. Rosso, bianco, bianco, rosa…… formano uno spettacolo per la vista e l’indescrivibile senso dell’olfatto, rendendo piccola l’imponente vista del castello che li ospita.

12. Castro Vigo

A Pontevedra, all’origine dell’estuario di Vigo, troviamo questo imponente castello del XII secolo e il suo giardino di 25 ettari con più di cento varietà di camelie, castagni secolari e alberi di tutti i continenti.
Rose e camelia competono in bellezza….. e colore. Rosso, bianco, bianco, rosa…… formano uno spettacolo per la vista e l’indescrivibile senso dell’olfatto, rendendo piccola l’imponente vista del castello che li ospita.
castro Vigo

Orari e prezzi

Casa padronale di Mariñán

Inverno, da ottobre a giugno, da lunedì a domenica dalle 11.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 19.00, dalle 18.30 l’accesso non è più consentito.
Estate, da luglio a settembre, dal lunedì alla domenica dalle 9.00 alle 21.00.
La visita al pazo e al giardino è gratuita.

Alameda di Santiago

Aperto 24 ore su 24. Ingresso libero.

Casa padronale di Santa Cruz de Ribadulla

In inverno gli orari di apertura sono dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 e in estate dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20 ore, domenica e festivi solo nel pomeriggio.
L’ingresso è gratuito il lunedì dalle 10.00 alle 13.00. Il biglietto costa 5 euro e per gruppi di oltre 20 persone 3,5 euro. Possiamo richiedere visite guidate fino a 25 persone per 50 euro; più di 25 persone, 2,5 euro/persona. Se vogliamo prendere un souvenir, per 125 euro, avremo un reportage fotografico professionale.

Casa padronale di Oca

Visita libera da novembre a marzo dalle 9.00 alle 18.30. Da aprile a ottobre l’orario è dal lunedì alla domenica dalle 9 alle 20:30, la visita guidata all’interno del singolo pazo è il venerdì, sabato e domenica alle 11 e per i gruppi è necessario consultarlo.
Visita gratuita ai giardini: gruppi di meno di 15 persone, 6 euro; più di 15 persone, 4 euro.
Visita gratuita ai giardini e visita guidata all’interno del pazo: meno di 15 persone, 15 euro; più di 15 persone, 13 euro.

Casa padronale del Museo Rosalía de Castro

In inverno da martedì a sabato dalle 10 alle 13:30 e dalle 16 alle 19 ore. Domenica dalle 10:00 alle 13:30.
In estate da martedì a sabato dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 20.00 e la domenica dalle 10.00 alle 13.30.
Il prezzo del biglietto è di 2 euro.
Per gruppi di oltre 20 persone 1,5 euro, scuole 1 euro e bambini sotto i 6 anni ingresso gratuito.

Casa padronale Rubianes

Visite non guidate: l’orario estivo e autunnale è dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 14.00 e per il resto dell’anno dalle 9.00 alle 18.00.
Visite guidate per singoli o piccoli gruppi: dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 16.30; sabato, domenica e giorni festivi alle 11.30.
Il prezzo della visita non guidata è di 7 euro e non include l’ingresso all’interno del pazo. La visita guidata comprende la visita all’interno del pazo, i giardini e la degustazione del vino Albariño prodotto nella tenuta.

Pazo di Quinteiro da Cruz

Aperto tutti i giorni dell’anno su appuntamento. Il prezzo per persona è di 8 euro a persona e per gruppi di più di 20 persone, 6 euro.
Ci sono tre opzioni da visitare:
Visita e degustazione di Albariño Quinteiro da Cruz, 10 euro.
Seconda opzione: Visita, degustazione e tapa, 15 euro.
E per i palati più raffinati: Visita, degustazione di tè verde e petit four, 15 euro.

Pazo da Saleta

Aperto al pubblico su prenotazione nelle mattine alle 9:45 e alle 12:30 dal lunedì alla domenica.
Gli adulti pagano 20 euro e i bambini fino a 4 anni gratis.
Gruppi da 2 a 15 persone, 12 euro.
Bambini da 5 a 12 anni, 5 euro e da 13 anni 12 euro.
Più di 16 persone 12 euro a persona 12 euro a persona

Casa padronale Lourizán

Dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 15.00 è consentito l’accesso ai veicoli. Nel pomeriggio e nei fine settimana accesso senza veicolo. Ingresso libero.

Castello di Soutomaior

Visite gratuite dal lunedì alla domenica dalle 10.00 alle 21.00 da maggio a settembre, in inverno dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 19.00.
Le visite guidate iniziano il 15 giugno e durano fino al 14 ottobre.
La quota d’ingresso è di 2 euro e un euro per i bambini, i disabili e i disoccupati.

Parco Castro

Aperto tutto il giorno e ingresso gratuito.
Il castro è aperto da ottobre ad aprile da mercoledì a domenica dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00.
Da maggio a settembre da mercoledì a domenica dalle 11 alle 13 e dalle 17 alle 19 ore.

Casa padronale del Museo Quiñones de León

L’ingresso è gratuito. Chiuso il lunedì, 25 dicembre e 1° gennaio.
E’ necessario essere consapevoli che non ci sono atti ufficiali del consiglio comunale, in tal caso potrebbe essere chiuso.
L’orario è dalle 10 alle 14 dal martedì al venerdì; dalle 17 alle 20 il sabato; e dalle 11 alle 14 la domenica e nei giorni festivi.

Raccomandazioni per il Percorso della cameli

Pianificare la visita in anticipo, alcuni pazos devono essere avvisati con 24 ore di anticipo.
Godetevi la gastronomia dei villaggi in cui si trovano.
L’inverno è il momento migliore per visitare il pazos.
Scoprite i giorni di apertura e chiusura dei pazos e dei giardini.
Visita i siti web di pazos per scoprire le offerte speciali e i pacchetti che offrono.
Dividere il Percorso della camelia in due o tre tappe per ricreare la bellezza dei giardini.
Indossa scarpe e vestiti comodi, così come un impermeabile, alcune visite possono durare fino a due ore.
Goditi i vini Albariño creati nei pazos che visiti.
Maggiori informazioni sul percorso della camelia qui